Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
5 novembre 2010 5 05 /11 /novembre /2010 16:24

Viene ritenuto e non a torto spropositato l'investimento di seicentomila euro per attivare,tramite i buoni uffici del ministero dell'Ambiente un servizio di bike sharing per Marina di Melilli un luogo degradato del territorio aretuseo,devastato dall'industrializzazione. Il giovane amministratore priolese che ha sollevato il problema giustamente segnala l'opportunità di operare un simile investimento, meglio per disinquinare un ambiente che deve confrontarsi con tante possibili cause dell'inquinamento atmosferico, idrico e del suolo.

Tanto più che il servizio di bike sharing, avviato sempre dal ministero dell'Ambiente,dopo il G20,  nel vicino capoluogo aretuseo,non è stato utilizzato dai turisti per i quali era stato concepito e si perciò presenta fallimentare,una volta che l'amministrazione comunale non ha saputo trovare i fondi per continuare o modificare la gestione. Sono ben algtre le iniziative da attivare sopratutto per accogliere le miriadi di turisti novembrini che stanno in questi giorni visitando il capoluogo ricco di bellezze monumentali e naturalistiche ma assolutamente privo di iniziative spettacolari e di intrattenimento. Sulle bellezze naturalistiche c'è da aggiungere che l'insediamento nell'area portuale di un costruendo porto turistico dell'estensione di ottomila metri quadrati minaccia di fare radiare dalla World Heritage List proprio il capoluogo aretuseo. 

bike-sharing-a-Siracusa.jpg

Partager cet article

Repost 0
Published by giuseppebenanti.over-blog.com - dans ambiente
commenter cet article

commentaires